Il Tribunale di Reggio Emilia in composizione monocratica, chiamato a decidere in merito, con sentenza n. 279 del 13.2.2013 ha accolto la richiesta risarcitoria di Tizio condannando in solido il VETTORE nonché il TOUR OPERATOR al risarcimento del danno non patrimoniale da vacanza rovinata.


Tizio per il suo viaggio di nozze, ha acquistato un pacchetto turistico con destinazione Cayo Largo. Nel viaggio aereo di andata, dopo la consegna al check in per l’imbarco è stato smarrito il bagaglio che nonostante l’immediata denuncia dello smarrimento presso lo sportello lost and found dell’aeroporto di arrivo, e la successiva denuncia presso lo sportello lost and found dell’aeroporto di Milano al termine del viaggio di rientro il bagaglio non è mai più stato rinvenuto. Intanto Tizio è stato costretto ad acquistare alcuni beni di prima necessità e medicinali del genere di quelli che aveva nel proprio bagaglio.
La moglie di Tizio, unica teste ascoltata ha confermato che i beni smarriti erano quelli analiticamente indicati, ma tale circostanza ha sollevato la questione circa la validità della deposizione. La stessa è stata ritenuta superata, atteso che l’eccezione di incapacità a testimoniare sollevata dalla difesa dei convenuti prima della deposizione, non è stata seguita da una successiva eccezione di nullità della deposizione dopo l’assunzione del teste, ciò che comunque comporta la sanatoria ex art. 157 comma 2 c.p.c. per acquiescenza della pretesa nullità, sul presupposto che il divieto di cui all’art. 246 c.p.c. dettato nell’esclusivo interesse delle parti.
Ciò considerato, appare che il danno patrimoniale subìto daTizio per lo smarrimento del bagaglio sia ascrivibile al vettore condannato al pagamento della somma, nonché all'Assicurazione del T.O. limitatamente alla differenza tra il valore del bagaglio andato smarrito e quanto risarcito
Nulla deve invece essere riconosciuto a parte attrice in relazione al danno patrimoniale emergente richiesto per le spese sostenute per l’acquisto di alcuni degli oggetti andati smarriti poiché il danno subìto è già stato risarcito con riferimento al valore dei beni andati smarriti. Va invece accolta la richiesta di risarcimento del danno non patrimoniale da vacanza rovinata.

Avv.Rossella D'Onofrio 

Contatta l'avvocato

Invia la richiesta via eMail

Richiesta parere
via eMail

Fissa un appuntamento telefonico

Appuntamento
al telefono

 

Fissa un appuntamento in studio

Appuntamento
in studio

Trova

    Sedi

    73100 Lecce, LE
    Piazza Mazzini, 72
    74015 Martina Franca, TA
    Via S. Quasimodo, 12

    drLogo

    Contatti

    mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Mobile +39.320.7044664