Nel caso di furto di identità sui social network, in un primo momento l'obiettivo primario dell’utente è arrivare a una condanna del colpevole, ma la questione  principale è piuttosto quella di tutelare sé stessi nonché evitare danni irreparabili dal punto di vista “sociale”.   

Quali quindi le tutele immediate da intraprendere?   

 

  • Segnalare l’abuso

La prima cosa da fare è "informare" il social network, ovvero Facebook nel caso concreto circa l’abuso all' indirizzo apposito: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..  Non tutti i profili aventi lo stesso nome dell'utente in questione verranno chiusi da Facebook, per evitare ciò è necessario che alla identità del nome corrisponda anche un altro fatto illecito: il furto di una fotografia, un comportamento minaccioso e persecutorio, una serie di azioni volte a generare volutamente confusione con l'identità sottratta nei confronti dei terzi.   

  • Segnalare e bloccare l’utente

Se il molestatore sta importunando, un altro adempimento è quello di selezionare l’opzione “segnala/blocca utente” sulla pagina dell’utente in questione. Basterà cliccare sull’icona a forma di freccia verso il basso (è collocata vicino all’immagine a forma di rotella e alla scritta “messaggio”). Quindi, seleziona, dal menu, la voce “Segnala/blocca…”. Dopo la segnalazione, Facebook procederà all'identificazione mediante l’invio, all'utente, di un codice di verifica. La piattaforma dovrebbe provvedere a chiudere il falso account nell’arco di poche ore.   

  • Querela alla Polizia Postale 

Potrebbe accadere che Facebook non si attivi immediatamente. A tal proposito sarà necessario passare alle “vie legali”. Occorrerà sporgere querela presso la polizia postale. Durante questa fase occorrerà essere molto certi del “furto d’identità” perché si potrebbe essere denunciati per calunnia. La polizia postale chiederà l’autorizzazione al PM del tribunale per avviare le indagini e una volta ottenuto il provvedimento si intraprenderanno le attività volte a identificare il criminale. Identificazione che non sempre darà ottimi risultati in quanto sulla rete vi sono molti modi per restare anonimi. Per maggiore completezza sarebbe opportuni portare a conoscenza del contenuto della querela anche FB inviando copia della stessa al medesimo indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

  • Raccogliere le prove 

L’utente col profilo clonato deve conservare le prove digitali del furto d’identità.  Non è sufficiente lo “screenshot” (schermata della pagina incriminata), tali prove sono facilmente contestate nel corso del processo attraverso l'insorgenza di dubbi sulla veridicità degli stessi. L’ideale è far ricorso alle cosiddette “Best Practices” internazionali di Digital Forensics (sancite dalla Convenzione di Budapest del 2001 e recepite in Italia dalla L. 48/2008). Si parla di strumenti e tecniche che garantiscano la inalterabilità e l’originalità della prova utilizzate nel nostro Paese da pochi esperti, ma che danno ottimi margini di riuscita, proprio perché mantengono inalterata la genuinità della prova e “inchiodano” il colpevole.

  • Costituirsi parte civile 

Dopo che la Polizia Postale avrà individuato il reo inizierà il processo penale vero e proprio. In questo caso, è consigliato costituirsi “parte civile” al fine di chiedere un risarcimento del danno per il patimento sofferto. In tale ultima fase sarà necessario munirsi di un avvocato per la difesa e la rappresentanza in giudizio. 

Contatta l'avvocato

Invia la richiesta via eMail

Richiesta parere
via eMail

Fissa un appuntamento telefonico

Appuntamento
al telefono

 

Fissa un appuntamento in studio

Appuntamento
in studio

Sedi

73100 Lecce, LE
Piazza Mazzini, 72
74015 Martina Franca, TA
Via S. Quasimodo, 12

drLogo

Contatti

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Mobile +39.320.7044664