E' possibile parlare di “sostituzione di persona”, anche se non vi è una vera e propria disciplina in merito, nell'ipotesi in cui taluno crea una identità falsa su internet, anche solo mediante un nickname, riconducibile a un’altra persona.

Nel nostro ordinamento non esiste una norma che sanziona colui il quale crea un profilo falso su una chat o un social network. Secondo la Cassazione chi pone in essere tale condotta risponde comunque del reato di sostituzione di persona, sanzionato con la reclusione fino a un anno. 

Leggi tutto...

A partire dal 19 gennaio 2013 il nuovo Codice della Strada prevede una serie di novità che riguardano prevalentemente: multe a rate, pneumatici invernali, catene da neve, neopatentati, minicar, soccorso agli animali, patente auto/moto, stretta su droga e alcol, revisione della patente, patente a 17 anni, limite di velocità a 150km/h.

FONTE:  http://www.omniauto.ithttp://www.omniauto.it

Il condominio non evita il risarcimento anche se la caduta per le scale è avvenuta senza testimoni. Frettolosa l’esclusione di ogni responsabilità nell’incidente che il danneggiato addebita alla presenza sui gradini di pezzi di intonaco staccatisi dal soffitto. 

(Cassazione, sentenza n. 9140 del 16.4.13)

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 16391/2013, ha stabilito che può rischiare una condanna per favoreggiamento, il prete che induce la madre di una ragazzina undicenne a non sporgere denuncia per le molestie a cui un terzo aveva sottoposto la figlia dicendogli “dì a tua figlia che la denuncia è contro la chiesa”.

Leggi tutto...

No al ristoro al centauro caduto sul tombino se l’avvallamento si trova sulla carreggiata rettilinea. Escluso il risarcimento a carico del Comune e dell’appaltatore della manutenzione per l’ostacolo visibile in condizioni normali di traffico. 

(Cassazione, sentenza 6549/13)

Il compenso dell'avvocato è un credito illiquido: il foro competente è quello del domicilio del debitore 
Il compenso per prestazioni professionali che non sia convenzionalmente stabilito è un debito pecuniario illiquido, da determinare secondo la tariffa professionale: di conseguenza il foro facoltativo del luogo dove va eseguita l’obbligazione è quello del domicilio del debitore. 

(Corte di Cass. Civ. sez. III, sentenza n. 6096/13)

Il vulcano blocca i cieli d'Europa? La compagnia deve assistere comunque i passeggeri 
Anche in caso di eventi particolarmente eccezionali, il vettore aereo non può considerarsi liberato da tutti i propri obblighi né può invocare una limitazione degli stessi a livello temporale o pecuniario. In caso di omissione, però, al passeggero spetta il solo rimborso delle spese necessarie, appropriate e ragionevoli. 

Corte di Giustizia UE, Sez III, sentenza 31 gennaio 2013.

Cambia l'esame di guida per verificare l'ABC del codice della strada
Nella Gazzetta Ufficiale n. 25 del 30 gennaio 2013 sono stati pubblicati 3 decreti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, disciplinanti le prove di controllo delle cognizioni e di verifica delle capacità e dei comportamenti per il conseguimento delle patenti di tutte le categorie, A, B, C e D, nonché quelle speciali.

PATENTE A (D.M. 8 gennaio 2013; G.U. 30 gennaio 2013, n. 25)
PATENTE B (D.M. 19 dicembre 2012; G.U. 30 gennaio 2013, n. 25)
PATENTE C (D.M. 8 gennaio 2013; G.U. 30 gennaio 2013, n. 25)

Il Comune non può intervenire subito su tutte le strade: nessun risarcimento a chi scivola su una macchia d'olio 
Se l’amministrazione dimostra che il danno sia stato determinato da cause estrinseche ed estemporanee create da terzi, non conoscibili né eliminabili con immediatezza, neppure con la più diligente attività di manutenzione, essa è liberata dalla responsabilità per cose in custodia. 

(Corte di Cass. Civ. sez. III, sentenza n. 6101/13)

Responsabilità al 50% tra l’automobilista che non si è fermato allo stop e l'altro che supera i limiti di velocità. Per superare la presunzione di colpa è necessario che ciascuno dei due conducenti dimostri di aver osservato tutte le norme di comportamento imposte dal codice della strada. 

(Cassazione, sentenza 6559 del 14.3.13)

Multa dal velocar solo se si passa con il rosso e non anche a chi supera la linea d’arresto all’incrocio. Apparecchio omologato per le infrazioni ex articolo 146 Cds comma 3: annullati i verbali per altre violazioni della segnaletica stradale vicino al semaforo. 

Giudice di Pace di Mestre, sentenza numero 1134/12

Il termine per proporre querela per appropriazione indebita da parte del marito nei confronti della moglie separata, che gli ha fatto “sparire” tutti i mobili della casa familiare a lui assegnata, decorre dall’immissione in possesso dell’immobile (e non dall’assegnazione). Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 11276/2013, perché è da quel momento, cioè quello della immissione nel possesso dei propri beni che “ha avuto modo di percepire la definitiva volontà dell’imputata di invertire il possesso dei beni, avendoli rimossi dalla loro ordinaria collocazione e non consegnandoli all’avente diritto”. 

(Cass. pen. sezione II sentenza n. 11276/2013)

 

Con delibera del 31.01.2013 n. 38/2013 l'Autorità per l'energia e il gas ha dato il via alla restituzione degli importi, circa 4-5 euro a famiglia, indebitamente versati nelle bollette dell’acqua. 

Leggi tutto...

Niente segnaletica, automobilista contromano: Comune non responsabile per il frontale 
Il protagonista dell’incidente sostiene che la presenza di due arcate, di epoca antica, sulla strada a doppia corsia di marcia, senza segnalazione sul senso di percorrenza, abbia provocato la sua scelta di imboccare erroneamente l’arcata di sinistra. Ma tale tesi non può reggere: troppo semplicistica. Sarebbe stato necessario portare elementi concreti per dimostrare che lo stato dei luoghi lo aveva spinto a sinistra, prima di addebitare la responsabilità al Comune.

(Corte di Cass. Civ. sez. III sent. n. 6306/13)

Condannato per omissione di soccorso l’automobilista che non si ferma dopo aver sfiorato il motociclista. Conducente che ha provocato il sinistro inchiodato dalla sua stessa dichiarazione, laddove ammette di aver visto dallo specchietto il centauro rialzarsi da solo. 

Cassazione, sentenza 5510 del 4.2.13

Pagina 2 di 3

Contatta l'avvocato

Invia la richiesta via eMail

Richiesta parere
via eMail

Fissa un appuntamento telefonico

Appuntamento
al telefono

 

Fissa un appuntamento in studio

Appuntamento
in studio

Trova

Articoli correlati

    Sedi

    73100 Lecce, LE
    Piazza Mazzini, 72
    74015 Martina Franca, TA
    Via S. Quasimodo, 12

    drLogo

    Contatti

    mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Mobile +39.320.7044664