Dal 1993 non sussiste più il divieto di guidare la propria auto con ciabatte, sandali, zoccoli e tacchi alti. Non è neppure vietato condurre il mezzo a piedi nudi.
Nonostante ciò nel codice della strada, vi sono delle indicazioni che richiamano il buon senso dei conducenti. A tal proposito:

Leggi tutto...

Dal 27 aprile prossimo torna operativo il Fondo di Solidarietà per i mutui prima casa del MEF che consente la sospensione, fino a 18 mesi, del pagamento dell’intera rata del mutuo per l’acquisto dell’abitazione principale. Il provvedimento è già stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Leggi tutto...

Nei giorni scorsi è stato dato il via libera all’entrata in vigore della social card 2013. Si tratta di una normale carta di pagamento elettronico, con una sostanziale differenza: le spese, invece che essere addebitate al titolare della Carta, sono addebitate e saldate direttamente dallo Stato.
La Social Card viene rilasciata direttamente dal Ministero dell’Economia e delle Finanze; avrà validità un anno e avrà un budget già stanziato pari a 50 milioni di euro. La social card può essere utilizzata per effettuare i propri acquisti in tutti i negozi alimentari abilitati al circuito Mastercard. Vi è poi una fitta rete di esercizi commerciali che mette in atto una serie di sconti aggiuntivi alle normali promozioni.

Per il 2013, la carta acquisti del valore di 400 euro mensili sarà adottata in via sperimentale dai dodici capoluoghi più popolati del Paese, ossia Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Venezia e Verona.

Leggi tutto...

Il decreto Salva Italia e permette ai creditori di poter ottenere il pignoramento presso terzi di tutta la pensione o tutto lo stipendio nella misura dell’intero importo. 
L’art. 545 del codice di procedura civile imponeva un limite ai soldi prelevati di forza dai creditori sulla pensione/stipendi, ovvero non oltre un quinto dell’assegno mensile.
Seppur da una parte il creditore deve essere giustamente pagato, dall’altra non si ritiene giusto che il debitore venga completamente privato dei mezzi di sussistenza per saldare un debito. Pertanto, fino allo scorso anno succedeva che il creditore prelevava un quinto della pensione direttamente alla fonte, mentre il pensionato riceveva brevi mano l’importo residuo dell’assegno alle Poste. 
Dal 2012 la procedura è cambiata nonostante il codice civile non abbia subito alcuna modifica.

Leggi tutto...

La Quarta Sezione Penale della Corte di Cassazione con la sentenza n. 5909 del 6 febbraio 2013, ha stabilito che deve essere condannato l'automobilista che si rifiuti di sottoporsi al test alcolemico, essendo irrilevante il fatto che lo stesso si renda disponibile ad effettuarlo in un momento successivo.

Leggi tutto...

Dichiarazione di Transito ZTL

Le multe notificate tramite l'ufficio postale sono considerate illegittime. È questo quanto dichiarato, con una recente sentenza n.408 del 2013, del Giudice di pace di Lecce (avv. Giustizieri).
Con il dispositivo, è stata annullata una multa elevata dalla polizia municipale di Lecce per violazione delle norme sulle Ztl e notificata a mezzo posta, ribadendo un orientamento già espresso con altra sentenza (5905 del 2012) da altro giudice di pace, l'avv. Trane.

Leggi tutto...

Può essere considerato un delitto di diffamazione insultare qualcuno sulla propria pagina Facebook punibile con condanne pesanti: fino a tre anni di reclusione e multe da 516 euro in su.
Lo ha stabilito il Tribunale di Livorno con sentenza n. 38912/12, le cui motivazioni sono state depositate nei giorni scorsi. 
Il giudice ha richiamato l'articolo 595, terzo comma del codice penale, in cui il reato di diffamazione è punito più severamente nel caso in cui l'offesa sia recata con il mezzo della stampa ovvero attraverso "qualsiasi altro mezzo di pubblicità". 
Facebook ha una "diffusione incontrollata". Esprimersi sui social network implica una "comunicazione con più persone dello spazio virtuale in cui si diffonde la manifestazione del pensiero del partecipante che entra in relazione con un numero potenzialmente indeterminato di partecipanti e quindi la conoscenza da parte di più persone e la possibile sua incontrollata diffusione". 
Il reato, inoltre, risulta aggravato dall'aver arrecato l'offesa con un mezzo di pubblicità equiparato «sotto il profilo sanzionatorio alla diffamazione commessa con il mezzo della stampa». 


Avv. Rossella D'Onofrio

Il motociclista trovato senza casco, evita la multa e il sequestro del mezzo sostenendo che si sta recando a sporgere denuncia perché gli è stata appena rubata la protezione. 

Leggi tutto...

La Legge n° 247 del 31.12.2012, pubblicata sulla G.U. n° 15 del 18.01.2013, reca la nuova disciplina della professione forense.
Numerose le modifiche introdotte al fine di garantire una maggior selezione dei professionisti e la loro continua formazione. I professionisti, inoltre, saranno obbligati ad adottare una assicurazione civile.

Leggi tutto...

Il Tribunale di Reggio Emilia in composizione monocratica, chiamato a decidere in merito, con sentenza n. 279 del 13.2.2013 ha accolto la richiesta risarcitoria di Tizio condannando in solido il VETTORE nonché il TOUR OPERATOR al risarcimento del danno non patrimoniale da vacanza rovinata.

Leggi tutto...

La sentenza n.250/2013 emessa dal Tribunale di Napoli sezione civile distaccata di Pozzuoli, ha accolto il ricorso cautelare di un contribuente pensionato contro l'Agenzia delle Entrate e il suo sistema inquisitorio quale soluzione di tutte le evasioni. 

Leggi tutto...

Sottocategorie

Pareri legali redatti e disponibili per la consultazione.

Non hai trovato quello che cerchi?

 

Invia la richeista via eMail

Richiedi un parere
via eMail

Fissa un appuntamento telefonico

Appuntamento
al telefono

Fissa un appuntamento skype

Appuntamento
via skype

Fissa un appuntamento in studio

Appuntamento
in studio

 

Contatta l'avvocato

Invia la richiesta via eMail

Richiesta parere
via eMail

Fissa un appuntamento telefonico

Appuntamento
al telefono

 

Fissa un appuntamento in studio

Appuntamento
in studio

Trova

Articoli correlati

    Sedi

    73100 Lecce, LE
    Piazza Mazzini, 72
    74015 Martina Franca, TA
    Via S. Quasimodo, 12

    drLogo

    Contatti

    mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Mobile +39.320.7044664